Malintenti

Bettibarsantini nasce dalle costole di Marco Parente ed Alessandro Fiori, songwriters tra i più brillanti della scena italiana. I due musicisti danno vita ad un progetto nuovo di zecca registrando un manciata di canzoni pop -catchy al punto giusto – squarciate da poesia adrenalinica cantata a voce piena. Il loro “punk patologico”, fatto di canzoni che scivolano leggere come lo “Spirit of Eden” dei Talk Talk, si regge su tracce di harmonium, chitarre slide e patterns ritmici che creano suggestive atmosfere di sicuro effetto, confermando il talento di due musicisti che – al pari di un Damon Albarn degli ultimi anni – si mettono continuamente in gioco. Parente e Fiori riescono in quello che non succede mai: farsi seguire senza sforzi, portandoti per mano nel nuovo mondo che, per incanto, si ha la sensazione di conoscere già. Il nome “Bettibarsantini” è un omaggio alla “regina” del Tg Regionale Toscano Betty Barsantini. Il disco, scritto e suonato dagli stessi “Bettibarsantini”, è stato prodotto e missato in collaborazione con Asso Stefana (produttore e musicista di Vinicio Capossela, Mike Patton, Guano Padano). Avevamo appena finito le registrazioni di un brano e nel riascoltarlo in regia, sia io che Asso, riconosciamo una grande assonanza con “Laughing stock” dei Talk Talk (disco molto caro a entrambi)…E io, con un sorriso tra l’ emozionato e il furbetto, dico: Asso, ci abbiamo messo 15 anni per arrivarci, ma ci siamo arrivati… con Betti” L’album è stato pubblicato il 15 gennaio 2014 da Malintenti Dischi e distribuito da Edel. Il disco è stato finalista al Premio Tenco 2014.

Discografia

Social Wall